Daniele Grassucci
Dopo Skuola
14 Aprile Apr 2017 1723 14 aprile 2017

#Remakeschool, studenti al centro della ‘nuova scuola’

Scolari

Periodicamente si decide di mettere mano al sistema educativo italiano, si tenta di rivoltarlo come un calzino, di cambiarlo radicalmente. Ma, nonostante il richiamo a grandi novità, futuro e innovazione, la sostanza rimane la stessa: la scuola non è poi così cambiata. Forse perché tutte le proposte di riforma hanno un elemento in comune. Sono partite dall’alto, marginalizzando la voce dei veri protagonisti: gli studenti.

Il Manifesto per la scuola del futuro

Skuola.net nei suoi 17 anni di vita si è sempre schierata dalla parte dei ragazzi. E loro, riconoscenti, si sono aperti, confidando il proprio punto di vista. Così abbiamo scoperto che loro vorrebbero un altro tipo di scuola. Non un luogo dove passare le giornate con le mani in mano all’insegna solo del divertimento (come potrebbe affermare qualche malpensante) ma, al contrario, un posto dove la parola d’ordine sia ‘concretezza’. In più di un’occasione gli studenti hanno dimostrato di tenere al proprio futuro. Ci sono argomenti, temi, priorità che sino ad oggi non sono mai entrati nell’agenda delle riforme. Per questo abbiamo deciso di prendere in mano la situazione e proporci come loro avanguardia. I promotori di un Manifesto per la ‘Nuova Scuola’, che ne faccia davvero un contesto a misura di ragazzo.

Un lavoro lungo mesi

Non sono idee astratte ma il frutto di un lavoro di mesi. Abbiamo incontrato gli studenti, raccolto pareri, incrociato dati. Ciò ci ha permesso di racchiudere l’oceano di input ricevuti in un documento che ha disegnato i contorni della scuola come dovrebbe essere per loro, quelli che dovrebbero raccogliere dagli anni passati sui banchi solo il meglio che il sistema educativo riesce a offrire. Ma il lavoro è solo all’inizio. Il Manifesto, infatti, è solo un punto di partenzasu cui lavorare per elaborare una proposta da presentare nei palazzi che contano. Abbiamo un’utopia, quella che la prossima legge sull’istruzione venga scritta soprattutto dalle nuove generazioni.

La consultazione online

Per questo su Skuola.net è partita la nuova fase di #Remakeschool, una mega consultazione che ha l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sulle cose più urgenti, sulle più importanti. E di coinvolgere il maggior numero possibile di persone, per farla diventare la chiamata a raccolta più imponente che la scuola italiana ricordi. Bastano pochi secondi e una manciata di domande per provare a cambiare le cose, valutando i tanti tasselli di cui si compone il grande mosaico della scuola italiana: dalla didattica alle infrastrutture, dai viaggi d’istruzione all’educazione civica, dall’università all’orientamento al lavoro. Perché i voti espressi serviranno a mettere concretamente in ordine di priorità i vari settori. Un grande brainstorming online che presto si tradurrà in un testo realmente condiviso. Con i prima linea, ovviamente, gli studenti.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook