Sergio Ragone
Pop corn
27 Aprile Apr 2017 1103 27 aprile 2017

Il nuovo numero di Or Not dedicato all'artista Silvio Giordano

1 Local Hero Silvio Giordano 2013Installation Sculpture Dimensione Variabile

Oggi 27 aprile, alle ore 18 presso Gilda Contemporary Art in via San Maurilio 14 a Milano, sarà presentato il nuovo numero di: Or Not, rivista monografica di anomalie contemporanee edita dall’associazione arsprima, dedicato all’opera di Silvio Giordano, poliedrico artista potentino la cui ricerca è difficilmente classificabile in categorie artistiche predefinite.

Or Not è giunta alla sua tredicesima edizione, un numero che ha un significato emblematico, sia per la scelta dell’artista, sia per le caratteristiche che presenta: ha come soggetto principale non solo la sua opera monografica, ma anche una tematica precisa, legata proprio al numero 13, e cioè il complesso concetto di vita e di morte; inoltre è organizzato in un ideale percorso circolare del quale non è possibile individuare un inizio e una fine, con l’intento di procedere in un cammino di conoscenza del suo lavoro e delle sue idee, senza soluzione di continuità.

Il 13, come numero karmico, rappresenta proprio la Morte, non come la fine di tutto, piuttosto come rinascita e trasformazione. Il 13 è anche il numero dei mesi lunari in un anno, quindi la fine di un ciclo e l’inizio di uno nuovo, e anche dei segni in alcune antiche culture astrologiche, come quella celtica e dei nativi americani.

La scelta è stata ben ponderata sulla base dei molti significati esoterici legati al numero 13 e dalle affinità simboliche di tali concetti con il lavoro artistico di Silvio Giordano. In esso è riscontrabile un atteggiamento di continuo mutamento e rigenerazione creativa, in una sorta di percorso evolutivo che procede per fasi.
Gilda Contemporary Art è una nuovissima realtà espositiva inaugurata proprio lo scorso 16 marzo.

I curatori di questa particolare edizione sono Laura Luppi e Alessandro Trabucco. Sarà accompagnata dalla proiezione, in prima assoluta per la città di Milano, del film The Prince of Venusia, “graphic novel” realizzata da Silvio Giordano nel 2015 e dedicata alla drammatica vicenda umana e artistica del grande madrigalista del ‘500 Gesualdo da Venosa.

Proiettata in prima assoluta nazionale a Potenza nel luglio 2016, questa opera filmica di grande respiro è stata resa possibile grazie ai fondi Po Fesr Basilicata 2007-2013, destinati ad esordienti opere cinematografiche, e al sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Laurenzana e Nova Siri.

Il film, realizzato con la partecipazione di attori professionisti e maestranze lucane, è frutto di un’approfondita e minuziosa ricerca storiografica e sociologica, e il risultato è un’intensa e coinvolgente messa in scena di una storia vera, un delitto passionale dai risvolti inquietanti e dalle sorprendenti ed esoteriche chiavi di lettura. Un viaggio emozionale che toglie il respiro dal primo all’ultimo secondo.

(Fonte: Gilda Gallery)

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook