Daniele Buzzurro
Mad Web
4 Luglio Lug 2017 2048 04 luglio 2017

Web Marketing Festival 2017, i numeri di un evento in costante crescita

Web Marketing Festival 2017 Giorgia Palmas Cosmano Lombardo
Cosmano Lombardo presenta il WMF 2017 insieme a Giorgia Palmas

Più di 6 mila partecipanti giornalieri e il Palacongressi di Rimini per 2 giornate che sono state per gli addetti ai lavori interessanti e soprattutto fattive.

Sto parlando della 5a edizione del Web Marketing Festival 2017, o per alcuni più semplicemente il WMF, ad oggi il più importante evento del settore in Italia.

Dopo l`edizione 2016 dell`evento di cui abbiamo ampiamente parlato con l`intervista al leader Cosmano Lombardo, qualche tempo fa ripetuta in maniera diversa per l`edizione 2017, andiamo a vedere un pò di numeri di questo digital happening.

Insomma, numeri importanti a cui si aggiungono la presenza di star come i Modena City Ramblers e Neri Marcorè, di una madrina bella e brava come Giorgia Palmas e addirittura della presentazione di The Pope Video, iniziativa wordlwide promossa da Papa Francesco per portare la Pace nel mondo ed aiutare i più bisognosi. In questo senso, da segnalare la presenza all`evento di rappresentanti dell`Unicef, di Save the Children, di ActonAid e di Medici Senza Frontiere, e gli ottimi risultati raggiunti, quantificabili in 8000 euro, dalla campagna di fundraising in sostegno di ASROO - Associazione Scientifica Retinoblastoma e Oncologia Oculare

A questo si è aggiunta anche una grossa finestra sul mondo delle startup, grazie alla Startup Competition forte di oltre 300 startup candidate e alla presenza tra gli altri di Yuval Dvir di Google e del mio amico Marco Gay, Executive VP di Digital Magics.

E non è ancora tutto, perchè nel 2018 la rassegna si amplierà di 1 giornata, passando da 2 a 3 giorni di evento. Ma sentiamo dalle parole di Cosmano Lombardo cosa ha significato e cosa significa organizzare e partecipare il Web Marketing Festival

Questa due giorni costituisce per noi un momento formativo importante all’insegna della condivisione di valori, principi ed iniziative propri della digital e della social innovation. E' proprio da questi valori che occorre ripartire: farsi carico di responsabilità, impegni ed azioni che hanno in primis ricadute sul mondo esterno. Occorre sfruttare l'opportunità di formarsi in questa agorà digitale per provare a migliorare il contesto in cui viviamo e operiamo, per diventare imprenditori della società e non di noi stessi".

Avete capito ragazzi? Se quest`anno non ci si siete andati, l`anno prossimo DOVETE ANDARE.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook