Elena Inversetti
Inversamente
24 Maggio Mag 2018 0854 24 maggio 2018

Bisogna essere uomini e padri. Prima di tutte le etichette

Foto Simone
alla ricerca del padre

Bisogna essere uomini, padri e voler bene alla propria moglie. Prima di tutte le etichette. Quando hai capito e vivi questo, allora viene il resto”. Simone Feder è tante cose. E ha tante etichette. Marito da 25 anni. Padre. Volontario per 34 anni alla Casa del Giovane a Pavia, dove oggi coordina l’area giovani e dipendenze. Ideatore del progetto Semi di Melo. Simone Feder è infatti lo psicologo per eccellenza in Italia nella cura delle dipendenze nei giovani, anzitutto per il suo approccio totalmente e generosamente umano.

L’incontro che ho fatto con lui e che racconto diffusamente nel mio blog elenainversetti.com mi ha aiutato a cambiare lo sguardo. Perché il primo ad essere cambiato è stato lui. Feder si dice “cambiato dagli incontri fatti” nei lungi anni di lavoro. Infatti tutto parte da qui. Dagli incontri. Quelli giusti. Persino la terapia per guarire dalle dipendenze. Un incontro reale, umano, addirittura paterno, in cui ci si guarda in faccia sul serio. Tanti ragazzi non si sono mai visti guardare per davvero. I giovani che per Feder sono “la nostra fonte di salvezza, a patto di dar loro le risposte che cercano. A quel punto diventano più bravi di noi a smuovere le coscienze. Con la terapia li porto a guardarsi dentro, prima di tutto accogliendoli”.

Continua qui: https://elenainversetti.com/2018/04/04/simone-feder-io-ci-sto/

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook