Elisabetta Favale
E(li's)books
25 Maggio Mag 2018 1657 25 maggio 2018

Gruppo di lettura Day 2018. Intervista a Isabella Borghese, l'ideatrice

Isabella Borghese Gruppo Di Lettura Day

BOOK MEDIA EVENTS lancia la III edizione del #GruppoDiLetturaDay

Gruppi di lettura da nord a sud Italia si incontreranno ciascuno nella propria sede il 9 giugno alle ore 18,00 per parlare di

Le stanze dell’addio, Di Yari Selvetella (Bompiani)

Ecco cosa mi ha raccontato Isabella Borghese, l'ideatrice.

1) L’evento Gruppo di lettura Day è arrivato alla terza edizione, ci racconti come ti è venuta l’idea e se hai dei numeri che possano farci capire la portata dell’evento (quanti lettori partecipano ad esempio?)

Non ne ho idea, so che sono arrivata a coinvolgere oltre 25 gruppi e mi pare a oggi un ottimo risultato. Un monito per non fermarmi.

2) Quest’anno La madrina è Romana Petri, scrittrice che a me piace particolarmente, che ruolo ha la madrina nell’evento?

Romana Petri è seguita a Nadia Terranova che è seguita a Dacia Maraini. Sono tutte testimoni di questo progetto con una riflessione personale. Romana Petri che ha conosciuto l'evento come protagonista della II edizione con Il mio cane del Klondike, ha detto: “Il gruppo di lettura day creato da Isabella Borghese è un’operazione di indiscusso successo. Bello pensare che un libro sia contemporaneamente letto da più gruppi di lettura e che poi si confronteranno nello stesso giorno scambiandosi opinioni ed emozioni vissute attraverso la lettura. E questa volta non mancheranno di certo spunti importanti con il bel romanzo di Yari Selvetella “Le stanze dell’addio: quando letteratura e biografia danno il meglio di sé”.

3) Chi partecipa all’evento? Quali sono le “regole “

Per questa terza edizione direi che le regole sono davvero poche perché attraverso un evento creato su facebook ho permesso la partecipazione anche di singole lettrici e lettori: è sufficiente leggere il libro e mandare una video recensione o foto recensione il 9 giugno.

4) Il libro scelto è Le stanze dell’addio di Yari Selvetella presente anche nella dozzina del Premio Strega, chi ha scelto il libro e perché proprio questo.

L'ho scelto io, sino a oggi ho sempre proposto io il libro da leggere. E' una lettura importante questa di Selvetella, sia per i contenuti, sia per la scrittura. E perché Selvetella ha saputo rendere universale un dolore, una storia personale. Non ho avuto alcun dubbio sulla scelta e mi fa piacere diffondere il suo libro quanto più possibile. In fondo questo è l'obiettivo ultimo del progetto: diffondere un libro. Questo poi, oggi, è candidato al Premio Strega e mi piace molto sottolineare che dietro la candidatura di Yari Selvetella ci sia una storia in cui la protagonista è una Donna. Uso la maiuscola perché so essere stata una grande persona sia umanamente che nella sua professione. Allora è un po' come se anche Giovanna De Angelis, oggi, è nella cinquina di questo premio. E' importante, ha un grande valore per me, restituire la memoria attraverso le parole. I libri.

5) Hai fatto una statistica dei componenti dei gruppi di lettura? Chi sono? Che età hanno? Più uomini o più donne?

Sono donne, in maggioranza, mi sembra di capire osservando foto e video che mandano di volta in volta, seppure non mancano gli uomini.

6) Quali difficoltà incontri nell’organizzazione di eventi come questo? Si dice continuamente che in Italia si legge poco

Le tempistiche. Si tratta di un lavoro che mi impegna da qualche mese prima, anche perché di edizione in edizione cerco di rinnovare qualcosa, per non lasciare tutto uguale. Credo che sia importante rinnovare i progetti, è uno stimolo a migliorarli, a farli crescere.

8) Che ruolo hanno i social oggi nella promozione di un libro? I like si trasformano in libri venduti che tu sappia?

Non credo proprio che i like si trasformino in libri venduti, penso invece che i social, se usati bene, possono essere molto importanti per la visibilità (anche) di un libro e in questo caso aiutarlo nel suo viaggio. Non sono mai d'accordo con chi disprezza i social. Dipende sempre dall'utilizzo che di essi se ne fa.

9) Raccontaci in breve come si svolgerà la giornata del Gruppo di lettura Day, ci sarà interazione tra autore e lettori?

Yari Selvetella incontrerà i lettori e le lettrici dell'Associazione Culturale Caffè Corretto a Cave insieme a me. Influencer di facebook e instagram parleranno del libro sui loro social e i gruppi si incontreranno nelle proprie sedi. Il giorno a seguire mi manderanno contributi video e fotografici prodotti con la personale copia del libro di Selvetella

10) Come vorresti che andasse avanti questo tuo progetto? Cosa vorresti diventasse?

Io credo molto nel rinnovamento di edizione in edizione per dare continuità ai progetti. E questo continuerò a fare perché diventi un appuntamento annuale sempre bello ed entusiasmante per i lettori e per le lettrici

Io ricordo anche che:

Hashtag da utilizzare: #GruppoDiLetturaDay3 # GDLday3 #bookmediaevents

Dove saranno postati i contenuti video e fotografici del 15 giugno:

Pagina facebook: Gruppodiletturaday e Book Media Events

Twitter: bookmediaevents - Instagram: una selezione su Isabella Borghese (Book Media Events)

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook