Elisabetta Favale
E(li's)books
30 Agosto Ago 2018 2130 30 agosto 2018

Premio Campiello 2018, finale alle porte. Davide Orecchio e Mio padre la rivoluzione

D6F2DC4F 1DC7 4900 9FA0 4DDB7C4A34CB

La finale del Premio Campiello 2018 sta arrivando, lo scorso anno io ero nella giuria dei lettori, conservo un bellissimo ricordo, ho desiderato moltissimo che il libro votato vincesse, è vero però che i libri che arrivano in finale al Campiello sono sempre bellissimi!

Oggi voglio segnalare il libro di Davide Orecchio, Mio padre la rivoluzione.

(@DavideOrecchio @minimumfax)

"Entra l’anno cinquantasei del secolo d’oro, assomiglia a suo padre che fu il diciassette ed era l’androceo ed era il gineceo quando per gemmazione..."

TRAMA

Mio padre la rivoluzione è una raccolta di racconti, ritratti, biografie impossibili e reportage di viaggio attorno alla storia e al mito della Rivoluzione russa, dai protagonisti dell’ottobre 1917 (Lenin, Stalin e Trockij) a personaggi minori ma non per questo meno affascinanti. Davide Orecchio lavora sulla storia con gli strumenti della letteratura, ne racconta versioni altre e ne esplora possibilità non accadute: in questo libro Trockij è ancora vivo nel 1956 e medita sull’invasione sovietica dell’Ungheria e su Chrušcˇëv che rinnega Stalin. Qualche anno dopo, il giovane Robert Zimmerman entra in una libreria di Hibbing, Minnesota, e scopre i testi di Trockij, non diventa Bob Dylan ma compone altre bellissime canzoni rivoluzionarie come «The End of Dreams». Qui, proprio come nella realtà e oltre essa, il poeta Gianni Rodari che «ha il problema della fantasia» scrive un reportage dalla Russia per il centenario della nascita di Lenin. In Mio padre la rivoluzionela «controstoria» è una chiave offerta al presente per scardinare il passato, per fare i conti coi mostri politici e le speranze tradite del Novecento, ed è anche una guida per immaginare i futuri possibili. Con uno stile originalissimo, Davide Orecchio racconta il sogno e l’incubo della storia, le peripezie e le passioni, i destini aperti degli uomini.

DAVIDE ORECCHIO - MINIMUM FAX

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook