Agricoltura e Space Economy, Sannini : " Il futuro di un'agricoltura più efficente e sostenibile potrebbe essere aiutata dai satelliti"

13 Settembre Set 2018 1919 13 settembre 2018 13 Settembre 2018 - 19:19

Lo Spazio non è così lontano dalla terra , intesa come l'agricoltura. Infatti qualche settimana fa è uscito sulla cronca locale di Conegliano Veneto, patria del Prosecco un interessante articolo a firma di Luca Anzanello sulla cronaca locale del Gazzettino a cui si dava molto risalto alla possibilità in un giorno non molto lontano di ottimizzare l'agricoltura quindi in questo caso quella vitivinicola con l'ausilio di devices che sfruttano anche i satelliti che in qualche caso fanno ' collezione' di Big Data. Se da una parte con dei sensori si può fare praticamente tutto dall'altra parte uniti a satelliti che possono in sostanza espandere la possibilità di raccolta di dati di qualsiasi tipo ci possiamo trovare di fronte ad un'agricoltura che non cambia pelle ma si evolve in senso tecnologico e sostenibile. La tecnologia permette di monitorare parametri in grande quantità che interpretati possono ottimizzare la produtttività del filare di viti come in altri casi dare la possibilità di risparmiare acqua come Idroplan che potrebbe avere una futura integrazione con il mondo spaziale e con le 'tecnologie di chi ci vede molto bene dall'alto cioè il satellite". Già ad oggi questa tecnologia permette In questo modo consente agli agricoltori di risparmiare fino al 30% di acqua, monitorare l’eventuale stress delle piante e, grazie alla possibilità di sapere in anticipo quale appezzamento dovrà essere irrigato, ottimizzare gli aspetti logistici e gestionali del lavoro.Stimare altri rischi come quello legato allo sviluppo di malattie permettendo di programmare anche i trattamenti preventivi potrebbe essere utile persino a livello assicurativo. A parte tutto, come detto altre volte, ogni giorno utilizziamo qualcosa che è d'ispirazione spaziale o tecnologia derivata dallo spazio, quindi ecco perchè il momento è d'oro per essere investitori di tecnologie che sfruttando il graduale abbassamento dei costi di un mondo così esoterico e sublime potranno essere d'ausilio e migliorare anche le attività più 'old economy' come l'agricoltura.