Maurizio Sgroi
il Cronicario di Crusoe
11 Ottobre Ott 2018 1341 11 ottobre 2018

E anche i Btp fanno il Bot

BTP Botto

Proverbio dell’11 ottobre Chiedi all’esperto invece che all’erudito

Numero del giorno: 16.000.000.000 Costo quota 100 sulle pensioni secondo Boeri (Inps)

Poiché ormai qualunque parola evoca future campagne elettorali – dopo Bankitalia (scettica sulle previsioni Def) anche il presidente Inps è stato invitato a candidarsi per aver espresso il convincimento che quota 100 sarà un salasso per le casse previdenziali – mi domando: cosa diranno gli illustri esponenti del governo del cambiamento agli acquirenti dei nostri Btp che oggi hanno chiesto un robusto sovrapprezzo per continuare a darci credito?

Nel dubbio guardo i numeri e metto mano al portafoglio (nel caso dubitaste su chi paga). Per dire il tasso sul nuovo tre anni ottobre 2021, venduto per 3,5 miliardi di euro, è volato al 2,51%, in rialzo di 1,31 punti percentuali. Il tasso sul 7 anni (1,5 miliardi di euro) è stato del 3,28%, +74 centesimi, quello sul 15 anni (941,7 miliardi) ha raggiunto il 3,66% e quello sul 30 anni (558,3 miliardi) il 3,79%.

Traduco con la parole di una nota agenzia: “Ottocento milioni di euro di interessi sul debito pubblico da pagare per lo stato. Questo il bilancio delle due aste, ieri di Bot e oggi di Btp, tenute dal tesoro con rendimenti in forte rialzo. Secondo quanto riferiscono fonti di mercato, l’asta di ieri costerà all’emittente 81 milioni di euro in più rispetto allo scorso maggio (31 milioni in più rispetto all’asta di settembre). L’asta sui 6,5 miliardi di Btp tenuta oggi, invece, che ha visto il rendimento del tre anni balzare ai massimi dal 2013 e quello a sette anni segnare il record dalla prima emissione di questa durata, vede un rincaro per il Tesoro di circa 720 milioni di euro rispetto ai collocamenti della scorsa primavera”. Per la cronaca, 800 milioni di interessi sono circa mezzo punto di pil.

Detto ciò, non preoccupatevi. Il governo sta già pensando a chiedere una mano a tutti noi per sottrarci alla tirannide dei mercati. Tranquilli, non sarà una patrimoniale,né un prelievo forzoso, ma magari una gentile richiesta (richiesta spintanea magari) di comprare Btp al posto delle banche, delle assicurazioni, e del risparmio internazionale, del quale non abbiamo bisogno, visto che abbiamo già il nostro che, come ha recentemente detto un illustre esponente del governo, è bello ciccioso.

Anzi, già che ci siete, portatevi avanti. Ci sono altre due aste, una di Bot e un’altra di Btp, entro fine del mese. Siete pure fortunati. Prima la Ue dovrà dire la sua sulla manovra e poi toccherà alle agenzie di rating. Se siamo bravi e continuiamo a fare quello che stiamo facendo spunterete tassi fantastici.

A domani.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook