Maurizio Sgroi
il Cronicario di Crusoe
26 Ottobre Ott 2018 1410 26 ottobre 2018

Siamo tutti greci, parte II

Greeks

Proverbio del 26 ottobre La fame è il sale di tutte le pietanze

Numero del giorno 1,4 Incremento % retribuzione orarie nei primi nove mesi del 2018

Che, non ve lo ricordate il 2015? Certo che sì. Giravano capolavori come questo qua sotto da parte della nostra migliore popolazione a sostegno della povera Grecia, vessata dall’Europa tiranna e dal capitalismo internazionale.

Per dire, alcuni fra i massimi esponenti del nostro pensiero eticamente corretto pubblicavano questa roba.

E arriviamo a oggi, quando intelligenze di simile spessore, chi più chi meno, inorridiscono di fronte al governo verdolino che fa le boccacce all’Europa, mentre altre intelligenze, di sicuro ancora più intelligenti perché sono una diretta filiazione delle prime, applaudono ai vaffa in mondovisione al governo europeo, pure quando lo Zio Mario ieri dalla Bce di Francoforte ha fatto notare con una sottile di malizia di chiara derivazione causidica, frutto senz’altro delle sue frequentazioni gesuitiche, che «nel corso degli ultimi mesi abbiamo continuato a non comprare bond greci e abbiamo continuato a comprare bond italiani. Eppure il differenziale fra i due paesi è calato».

Non c'è niente da fare, aveva ragione Shelley. L'attrazione gravitazionale della cultura greca è troppo profonda per non risucchiarci tutti. Neanche la Bce è riuscita ad evitarlo. Per dire: oggi il differenziali fra i bond greci e quelli italiani rispetto al bund è sceso ancora, poco sopra i 60 punti base. E ancora S&P, che parlerà stasera, non ha detto nulla.

A lunedì.

PS Il Tesoro intanto ha venduto tre miliardi di euro del nuovo Ctz novembre 2020 e 996 milioni del Btp indicizzato maggio 2028. I rendimenti in asta sono balzati per entrambi i titoli, raggiungendo il 2,34% per il Btp (+78 centesimi rispetto al collocamento di fine luglio) e l’1,626% per il Ctz (+91 centesimi rispetto a un mese fa). La borsa in mattinata perdeva il 2%.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook