Erika Scafuro
L'onda perfetta
7 Novembre Nov 2018 2048 07 novembre 2018

Alla scoperta di Boston ed al coraggio di andare incontro alla bellezza

IMG 0685

Ti ho vista per la prima volta attraverso il vetro del mio posto finestrino, 18 A. È già calato il buio della notte e, prima che uno storm si abbattesse sulla pista d’atterraggio, mi hai permesso di assistere al fascino del tuo skyline illuminato.

È sempre attraverso un vetro che rifletto sulle mie prime ore qui a Boston. È metà pomeriggio ed è dopo aver ordinato un double chocolate muffin al bancone di questa meravigliosa bakery - café che prendo posto sullo sgabello di fronte alla finestra che affaccia su Charles Street. Mi piace, per ogni città che visito, scegliere un luogo dove ipoteticamente potrei vivere se mi trasferissi lì. Di Boston sceglierei una delle strade che da Charles Street si snodano in salita verso Beacon Hill, la collina; sono viali alberati con case in stile vittoriano che vantano ingressi così incantevoli. Ho camminato per ore alla scoperta di questa città che è la storia degli Stati Uniti d'America. Boston vuole farsi conoscere così, alla luce del sole, stando attenti ad ogni minimo dettaglio, alla ricerca di ciò che ti ispira, vagando per i vari quartieri oppure seguendo i mattoncini rossi del Freedom Trail, un percorso di 4 km che tocca i principali siti storici della città (Boston Common, Massachusetts State House, Park Street Church, Granary Burying Ground, Old State House, Old State Meeting House, Faneuil Hall, Paul Revere House, USS Constitution, Bunker Hill Monument) per poi farti desiderare fortemente di sederti ad un tavolo di legno della Boston Public Library e leggere alla luce delle abat - jour verdi che la contraddistinguono. Camminare lungo questa città significa navigare in questo tempo che mi dedico, respirare ogni singolo istante, assaporarne ogni attimo, significa calma, pace e tranquillità. Significa un tempo presente. "Sei sola?" Mi chiedono. Si stupiscono ed ammirano il mio coraggio. Come si può non averlo se 'coraggio' significa andare oltre l'ordinario e le proprie abitudini per intraprendere un'avventura alla scoperta di posti nuovi, permettersi di incontrare persone da ogni parte del mondo, mettersi alla prova districandosi nelle difficoltà, conoscere culture differenti, apprendere usi e tradizioni ed accrescere le proprie conoscenze. Coraggio, per me, significa credere che le cose belle possano accadere nella tua vita, fare in modo che ciò che desideri possa concretizzarsi. Boston ha apprezzato questo coraggio, me lo ha dimostrato regalandomi esperienze e ricordi che non dimenticherò mai.

Il profumo di cookies e brownies appena sfornati delizia la mia sosta in questa elegante bakery. Dalla finestra osservo i passanti, il loro passaggio oscura il vetro e permette di vedere il riflesso del mio viso. Nonostante la mia idiosincrasia per gli specchi, mi guardo negli occhi. Sistemo i pensieri su un foglio bianco. Fare in modo che le cose belle possano accadere nella tua vita, Boston è una di queste.

[In foto un mio scatto dal Boston Common]

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook