Francesco Giurato
Automotive Inside
9 Dicembre Dic 2018 1522 09 dicembre 2018

Design iconico (non confondiamo!)

000 Was8097680

Pochi giorni fa mi trovavo sul piazzale di un grande concessionario del gruppo tedesco VGI, di fronte ad alcune vetture, ho cominciato ad osservarle: Le vetture erano ancora “incartate” e parcheggiate a mo’ di stock una a fianco all’altra.

Ho notato immediatamente il design moderno ed accattivante le linee tese e muscolose, i dettagli dei fari e degli spoiler che caratterizzavano il frontale che rappresenta l’espressione della vettura. Imponenti e solide queste automobili hanno attirato la mia attenzione e dopo alcuni istanti mi sono naturalmente avvicinato per osservarle più attentamente.

Di auto ne vedo diverse di tanti tipi e in questo periodo (grazie al cielo!) il panorama è vario, i modelli sono tanti e gli allestimenti sono diversi. Insomma osservo volentieri le macchine e cerco di mettermi nei panni di chi dovrà acquistarle!

Dopo alcuni minuti mi sono accorto che non erano tanti esemplari di un solo modello ma bensì esemplari di modelli differenti: più precisamente delle Skoda Karoq e Kodiaq.

Ho cominciato a giocare a “trova le differenze”: Ecco lo spoiler è diverso, anche il faro è leggermente più largo, ma sì questa è leggermente più alta… e via discorrendo.

Mi ci è voluto un po’ di tempo ma alla fine ho scoperto che nella gamma del costruttore ceko i due SUV sono “molto diversi”!

“La vettura che presentiamo oggi dal design iconico sportivo ed elegante è un perfetto connubio fra dinamismo e funzionalità”

Lungi da me l’idea di classificare il Brand menzionato come poco originale sicuramente il design della gamma rientra in una logica più ampia - di family feeling - volta a fare breccia attraverso una riconoscibilità del marchio che notoriamente si rivolge in maniera attenta a determinati mercati e fasce di clientela.

Certamente queste logiche di comunicazione coinvolgono molti altri marchi e potrei fare tanti esempi di automobili che si somigliano molto (di marca uguale o di marche diverse)

Sappiamo tutti i vantaggi offerti dal family feeling : consente di identificare una marca, di rafforzare il brand, di fare sentire il cliente parte di una famiglia e il resto, ma siamo sicuri che questo concetto ai nostri giorni non debba essere magari un po’ aggiornato?

Diversificare l'offerta vuol dire, almeno dal punto di vista del design, creare prodotti che vadano a soddisfare esigenze più disparate. E’ questo che garantisce la possibilità di ampliare il target di clientela e di conquistare spazi sui mercati. E’ necessario che questo passi anche attraverso un immagine -coerente con lo stile della marca sì- ma differente.

In occasione del lancio di un nuovo modello la frase che contraddistingue i nostri addetti alle pubbliche relazione al cospetto della stampa, quindi del pubblico, recita più o meno così: “La vettura che presentiamo oggi dal design iconico sportivo ed elegante è un perfetto connubio fra dinamismo e funzionalità”.

Noi cresciuti a pane e Colosseo, in una nazione dove lo spaghetto e la pizza ci rappresentano nel mondo e dove le battaglie per tutelare le nostre produzioni tipiche dal Parmigiano al Prosciutto sono una nostra priorità, non possiamo soprassedere quando si parla di “design iconico”.

Iconico è appunto il Colosseo o la Torre di Pisa, iconica è la Piazza Ovale di Lucca, iconica è la Fontana di Trevi!

Nell’automobile Iconico è il design della Fiat 500, iconica è stata la Ferrari Testarossa o il Maggiolino.

I numeri di vendita senza andare tanto a fondo ci dicono che fra i primi 10 modelli venduti (Italia) anche quest’anno vi sono automobili se non altro originali come: Panda, Clio, 500X, Ypsilon, C3, Tipo, Renegade, 500. Tutti veicoli che se fra di loro non hanno particolari affinità dal punto di vista tecnico e se solo alcuni di questi possono essere definiti “iconici” sono senza ombra di dubbio tutti originali e diversi fra di loro nelle forme.

Sono convinto che, al tempo di oggi, ogni modello dovrebbe avere: una forma, un anima, un identità. Ogni auto dovrebbe essere caratterizzata e riconoscibile e ogni cliente dovrebbe poter scegliere il suo abito, la sua casa, la sua auto a cominciare dal suo aspetto.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook