Elisabetta Favale
E(li's)books
2 Gennaio Gen 2019 1358 02 gennaio 2019

Suggerisco un libro: Preghiera per un amico. John Irving

95737ABF 5CB9 4E40 AF5C A2F0D041C1A9

Preghiera per un amico

John Irving

Traduttore: P. F. Paolini

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana: La Scala

Anno edizione: 2000

In commercio dal: 24 maggio 2000

Pagine: 594 p.

Incipit

La palla fatale

Eccomi condannato a ricordare un ragazzo dalla voce fessa - non già a causa della sua voce, né perché fosse la persona più piccola che io abbia mai conosciuto, o neppure perché fu strumento della morte di mia madre - ma perché è lui la ragione per la quale io credo in Dio: sono cristiano grazie a Owen Meany.

TRAMA

È il 1953, l’undicenne Owen Meany entra in gioco su un campo da baseball, è piccolo, minuto, ha una voce acuta e una incredibile personalità, colpisce la palla per la prima e l’ultima volta nella vita e questa sarà la causa della morte del suo migliore amico, John Wheelwright.

Non c’è molto altro da dire della trama perché le quasi 600 pagine del romanzo descrivono accuratamente quel che succede in una piccola città del New Hampshire e degli echi che vi giungono dai grandi avvenimenti che di andavano svolgendo.

Ma questa non è una recensione quindi non vi dirò qui cosa penso io di questo romanzo, questo è un semplice suggerimento di lettura!

Buone feste

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook