Elisabetta Favale
E(li's)books
15 Gennaio Gen 2019 1432 15 gennaio 2019

Best seller in TV. Cardinal, La stagione delle mosche stasera su laF

Cardinal

Da stasera, martedì 15 gennaio 2019 l’affascinante e tormentato detective John Cardinal, interpretato da Billy Campbell (nominato miglior attore agli International Emmy Awards 2018 proprio per questo ruolo), torna su laF (Sky 135) con CARDINAL – LA STAGIONE DELLE MOSCHE, l’attesa seconda stagione della serie thriller canadese, tra le più apprezzate degli ultimi anni, in prima tv assoluta.

È estate ad Algonquin Bay (Ontario), quando il detective Jerry Commanda (Glen Gould) trova una giovane ragazza ferita alla testa da un’arma da fuoco: "Red" (Alex Paxton-Beesley - Murdoch Mysteries, America's Copper, Pure), come viene soprannominata per i suoi capelli, è cosciente ma ha perso completamente la memoria, compresa l’identità del suo aggressore. Determinati a trovare il colpevole, Cardinal e Delorme (Karine Vanasse) trovano il sospettato, ma scoprono che è rimasto vittima di un brutale omicidio rituale. Gli indizi trovati sul corpo portano Cardinal e Delorme a una banda di motociclisti, i Northern Raiders, e con l’aiuto del sergente Alan Clegg (Kevin Hanchard - Orphan Black) scoprono un giro di droga e di sangue, trovandosi coinvolti in una faccenda molto più complessa e pericolosa di quanto immaginassero.

Già rinnovata per una quarta stagione, la serie “Cardinal”, distribuita in USA, Australia, Israele, UK, Spagna, Germania, Scandinavia, è tratta dai romanzi di Giles Blunt (edito ora in Italia da Sperling & Kupfer), coproduttore della serie stessa.

L’appuntamento con la seconda stagione di “Cardinal”, 6 episodi da 60 minuti ciascuno, è a partire dal 15 gennaio 2019 alle ore 21.10 su laF (Sky canale 135) per tre martedì, per il ciclo Bestseller in Tv ed è disponibile su Sky On Demand e Sky Go. La terza stagione andrà in onda a seguire, dal 5 febbraio.

Tratto dal romanzo di Giles Blunt, Forty Words for Sorrow

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook