Maurizio Sgroi
il Cronicario di Crusoe
27 Febbraio Feb 2019 1457 27 febbraio 2019

La fiducia diminuisce? Per fortuna aumentano i tassi sui Btp

Happy

Proverbio del 27 febbraio Acido, dolce, amaro, pungente: bisogna assaggiare tutto

Numero del giorno: 1.300.000.000 Perdite investimenti in costruzione nel 2019 secondo Ance

Va tutto come da programma. Anzi: da contratto. Ci avviciniamo a passo baldanzoso verso il magico mondo con le cabine telefoniche a gettoni e possibilmente la tivvù in bianco e nero, che faceva tanto neorealismo, e che prepara l’avvento del canale unico.

Le ultime notizie che arrivano dal fronte occidentale denotano che il morale delle truppe è basso. Che è la premessa necessaria del rialzarsi dello spirito nazionale fiaccato dal lusso.

Vengo al dunque. Oggi l’Istat ha rilasciato dati eccellenti sulla fiducia degli italiani, sia consumatori che imprese, finalmente (e doverosamente) in calo.

Il governo del cambiamento non deve riscuotere fiducia, perbacco, ma fede. I cittadini devono credere nel cambiamento, mica sperarci. Sennò moriamo disperati (cit.). E per fortuna i dati rafforzano la nostra credenza (non il mobile). Sempre Istat oggi ha comunicato dati eccellenti sul commercio internazionale di gennaio, col surplus con l’estero finalmente diventato un deficit di ben 578 milioni.

E’ un ottimo inizio, ne converrete. Non se ne poteva più di questo risparmio contrazionario. E soprattutto si è fatta sentire anche la zia brussellese, quella che rilascia le previsioni stagionali. Ebbene oggi finalmente ha capito la grande rivoluzione che sta avvenendo in Italia: “La manovra 2019 include misure che rovesciano elementi di importanti riforme fatte in precedenza, in particolare sulle pensioni, e non include misure efficaci per aumentare il potenziale di crescita”, hanno detto quei geni dell’Ue.

Vi pare facile? Per niente. E per concludere in bellezza, lo stato ha collocato un bel pacco di miliardi di Btp con tassi in crescita di qualche decina di punti base. Un’ottima notizia.

Soprattutto è una notizia bellissima perché così finalmente torneremo a investire il nostro gruzzoletto come accadeva ai tempi della cabina telefonica col gettone e del canale unico e non avremo più neanche il problema di farci derubare dalle banche che ci vendono le cose complicate che dovremmo persino far finta di capire. Almeno quando li dai al governo, i tuoi soldi, lo sai che li affidi in buone mani.

A domani.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook