Maurizio Sgroi
il Cronicario di Crusoe
9 Aprile Apr 2019 1417 09 aprile 2019

Finalmente aumenta il Pil (ps è quello del 2017)

Piantagione

Proverbio del 9 aprile A casa della formica la rugiada è un’inondazione

Numero del giorno: 17,5 Crescita % vendite on line a febbraio in Italia

C’era bisogno di una buona notizia, perbacco. Dopo giorni che ci deprimono con cose assurde tipo il DEF, le tasse e l’occupazione, oggi finalmente l’Istat ha fatto arrivare una di quelle buone notizie che giustificano il suo stipendio: il pil è cresciuto.

Lo so, non ci si crede. La crescita del pil era quello che ci serviva per avere quel pizzico di deficit in più e pagarci la tassa piatta e magari evitare l’aumento dell’Iva, in attesa che si compia la beata speranza di un aumento della disoccupazione che allarghi il deficit strutturale e quindi lo spazio fiscale per le supercazzole che il governo del cambiamento saprà sicuramente trovare per traghettarci fino all’autentico cambiamento che ci aspetta.

Detto ciò, siccome siete giustamente scettici, ecco a seguire la buona novella dell’Istat, perché non pensiate che io diffonda notizie meno che accurate

Come dite? Il rialzo dall’1,6 all’1,7% del pil riguarda il 2017 ed è puramente contabile? Vabbé: non starei a cavillare. Ci sarebbe poi il fatto che di conseguenza Bankitalia ha aumentato il debito/pil dal 132,1 al 132,4%. Ma questo lo dice lei.

A domani.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook