Dario Russo
Babele
28 Settembre Set 2019 1329 28 settembre 2019

L'UniSr lancia il primo corso in "Terapie di supporto in oncologia"

Oncologia

L’Università San Raffaele di Milano ha introdotto, per l’anno accademico 2019 – 2020, un corso in “Terapie di supporto in oncologia. Salute allo Specchio“, ricompreso all’interno del nuovo Master Universitario in Infermieristica Dermatologica Clinica, come si legge sul sito ufficiale dell’ateneo.

Caratteristiche e modalità di svolgimento del Corso

L’introduzione di questo innovativo corso indipendente offerto dalla UniSr è stato ”ispirato all’esperienza del programma dell’IRCCS Ospedale San Raffaele che offre un supporto concreto nella gestione degli effetti collaterali dei trattamenti oncologici, attraverso interventi di tipo multidisciplinare”. Un contributo significativo arriva anche da ‘Salute allo Specchio‘, la ONLUS dell’Ospedale San Raffaele di Milano che si occupa di fornire assistenza e supporto alle donne durante i percorsi terapeutici.

Il corso avrà un ‘peso’ di 5 CFU, durerà complessivamente 50 ore ed è in programma nell’ultimo trimestre del Master, dal 3 al 7 febbraio 2020. Il corso prevede un numero minimo di 5 iscritti e una quota massima di 20 partecipanti; è possibile iscriversi fino al 30 dicembre 2019 o fino al raggiungimento del numero massimo ammesso di iscritti.

Gli obiettivi del corso sono indicati nella sezione apposita del portale ufficiale dell’Università; in particolare, si legge, “mira a fornire ai partecipanti le conoscenze di base necessarie per effettuare trattamenti di benessere di natura estetica su persone in terapia oncologica“. Nel complesso, il corso comprenderà sia una parte teorica sia una esperienziale, in grado di fornire ai partecipanti le conoscenze inerenti ai protocolli di intervento per trattamenti linfodrenanti, miorilassanti, nutrienti e di make up correttivo, oltre che di semplice igiene cutanea.

In altre parole, il corso di studi si propone di formare persone in grado di prendersi cura dell’aspetto estetico dei pazienti oncologici, per mezzo di trattamenti mirati che possano rendere meno evidenti gli effetti delle terapie farmacologiche. Non meno importanti, fanno sapere dall’Università San Raffaele, saranno gli “aspetti psicologici della relazione con la persona in cura per patologie oncologiche“.

Il corpo docenti sarà formato da professori dell’UniSr e dai medici dell’Ospedale San Raffaele; quest’ultimo, assieme ad altre strutture dell’Ospedale San Donato, sarà la sede di svolgimento della parte pratica del corso.

L’importanza dell’estetica nei percorsi di terapia oncologica

Sul ruolo dell’estetica a supporto delle terapie oncologiche si sono espresse anche le fondatrici di Salute allo Specchio, ovvero Valentina Di Mattei, psicologa e ricercatrice universitaria e Giorgia Mangili, responsabile della ginecologia oncologica. “È importante che gli interventi estetici su persone affette da patologie oncologiche vengano affiancati e supportati da uno specifico percorso formativo, tenuto da personale sanitario competente, in merito agli effetti dei trattamenti sui pazienti”.

“Abbiamo ideato il corso di Terapie di supporto in oncologia con questo obiettivo” - proseguono le due fondatrici - “così da formare estetiste e truccatori professionisti in grado di prendersi cura anche dell’aspetto estetico delle donne che affrontano una patologia oncologica ma che vogliano ritrovare la propria femminilità e la propria immagine”.

Grazie a questa iniziativa, l’UniSr si conferma tra gli istituti di eccellenza del panorama accademico nazionale ed internazionale, pur essendo un ateneo molto giovane (è stato fondato nel 1996). Non a caso, l’iscrizione ai corsi è possibile solo a seguito del superamento dei test di ammissione: l’orientamento e la preparazione sono quindi due passaggi molto importanti per chi intende intraprendere un percorso accademico all’interno dell’Università San Raffaele di Milano. A tal proposito, è possibile rivolgersi anche a siti specializzati – come ad esempio UnidFormazione – per informarsi sui libri di testo, le prove di ammissione e, se necessario, preparare uno o più esami già compresi nel proprio piano di studi.

A ulteriore dimostrazione del tasso qualitativo che contraddistingue i corsi dell’UniSr c’è anche la classifica stilata dalla rivista britannica Times Higher Education, che nel ranking del 2020, l’ha inserita trai i 300 istituti universitari più importanti al mondo.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook