Autori Vari
Millennials
9 Novembre Nov 2019 0811 09 novembre 2019

Dimenticate il Black Friday, il Global Shopping Festival di Alibaba è il Nuovo Evento "Must" del Consumismo à la Cinese

Tao Bao
Il logo del Global Shopping Festival, noto come "Singles Day", di Alibaba

di FILIPPO LUBRANO, consulente Business Development Asia

L’anno scorso, di questi tempi, Alibaba ha impiegato 2 minuti per raggiungere un fatturato di 10 miliardi di yuan, più di 1,2 miliardi di euro.

DUE. MINUTI.

Dal Giorno dei Single al Festival dello Shopping Globale

No, non stiamo parlando del Black Friday o del Cyber ​​Monday. Il mese è sempre novembre, ma il giorno cambia: è l’11.11, una tradizione in realtà non-molto-storica creata da un gruppo di studenti a Nanchino nei primi anni ’90 per celebrare la loro libertà sentimentale (i 4 “uno” ricordano i “bare sticks”, un’espressione usata per riferirsi alle persone single) e poi rilevata e commercializzata su larga — larghissima — scala da Alibaba nel 2009.

Da allora, i numeri sono costantemente aumentati, rendendo quella che era nota come “Singles Day” — oggi mutata nella comunicazione ufficiale in “Global Shopping Festival” - il più grande evento nella storia della vendita al dettaglio nel mondo.

Numeri talmente importanti che sulla scorta di questo successo senza precedenti Alibaba ha già messo a punto un “12.12”, per bissare almeno parzialmente i record di vendite, e al contempo dare ai marchi un’opportunità di smaltire gli ingenti stock necessari ad affrontare un momento d’acquisto di questa portata.

La nuova barriera: Mezzo miliardo di consumatori in un giorno

Si stima che quest’anno oltre mezzo miliardo di persone acquisterà durante questo evento. L’anno scorso sono state 300 milioni. Numeri talmente importanti che sulla scorta di questo successo senza precedenti Alibaba ha già messo a punto un “12.12”, per bissare almeno parzialmente i record di vendite, e al contempo dare ai marchi un’opportunità di smaltire gli ingenti stock necessari ad affrontare un momento d’acquisto di questa portata.

Ciò che è forse più impressionante è che il 70% delle vendite proviene da regioni di basso livello, quelle che di solito sono più difficili da raggiungere con una tradizionale strategia di vendita al dettaglio offline.

Naturalmente, l’evento è iniziato come interamente cinese, ma la novità è che sta diventando globale: dopo l’acquisizione da parte di Alibaba della piattaforma singaporiana Lazada, il Global Shopping Festival si è rapidamente diffuso in tutto il sud-est asiatico. Quindi è probabile che questo diventerà il primo vero esempio di esportazione commerciale dalla Cina: anche questo è un segno del nuovo “Soft Power” cinese.

Da vendita al ribasso a momento di innovazione

Ovviamente, il Singles Day è stato avviato principalmente come un’enorme opportunità di sconto, ma ora si sta spostando verso un momento in cui i marchi fanno bella mostra delle loro innovazioni. E — udite udite — non si tratta solo di aziende cinesi. Nella lista dei prodotti più ricercati dall’estero, i giapponesi sono in testa alla classifica, seguiti da quelli americani — con Nike che, almeno nel mondo pre-guerra commerciale la faceva da padrone — quindi coreani, australiani e persino europei, con la Germania sempre al primo posto.

Quindi, come assicurarsi un posto in questo enorme evento di vendita?

"Le borse sono meglio dei fidanzati"

Michael Kors

I casi aziendali di maggior successo riguardano un mix tra attività online e offline, con uno scambio reciproco che coinvolge negozi fisici e social marketing, e in entrambi i casi hanno bisogno di coinvolgimento e interazione. Innovazione non significa solo prodotto, ma anche marketing: quindi sia che tu voglia creare un mini-program di Casinò in WeChat come Michael Kors (già nota per il felice slogan: “le borse sono meglio dei fidanzati”, molto in target sul “Singles Day”) o che tu voglia sfruttare il perfetto allineamento tra la tua comunità online e le campagne sui social media come Uniqlo, il principale il suggerimento è di avvicinarsi a questo mercato in modo strategico, olistico, piuttosto che meramente tattico.

E partire molto, molto presto.

Ad esempio, già ora, per l’anno prossimo.

--> Guarda il video di questo articolo sull’11.11 sul canale YouTube di Asialize.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook