Cineteatrora

Giulia Valsecchi

Nata a Bergamo nel 1979, si laurea in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi sul regista lituano Eimuntas Nekrosius. Tre anni dopo, nel 2007, si diploma in drammaturgia presso la Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, aderendo a diversi progetti teatrali tra cui, nel 2014, Identità Milano, programma di performance teatrali in collaborazione con la Triennale di Milano. Nel 2010 è uscito il suo primo libro, Istanbul. Dalla finestra di Pamuk (Edizioni Unicopli), guida letteraria e tascabile attraverso contributi saggistici, narrativi e poetici turco-europei, seguito nel 2013 da Cosa dicono le foglie del tè? Riti e ricette di madre in figlia dalla letteratura persiana alla poesia araba contemporanea (Il Leone Verde), excursus letterario sui precetti dell’arte culinaria femminile mediorientale. Attualmente è borsista presso la Scuola di Dottorato in Studi Umanistici Interculturali dell’Università degli Studi di Bergamo, dove affronta studi postcoloniali con un progetto di ricerca sulla letteratura femminile irano-americana.