Europa da Est

L’Europa si vede meglio da fuori. Non è un paradosso: da diversi anni lavoro con governi che desiderano aderire all’Unione Europea, e il merito dell’idea di Europa che essa incarna mi è più chiaro di quando ci vivevo dentro. Ora rischiamo di perderla. Se sopravvivrà, l’Europa dovrà anche darsi una voce più autorevole nel mondo. E, di nuovo, è prima di tutto a Est che si misurerà l’efficacia della sua politica estera.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook