I gessetti di Sylos

Un giorno, durante gli anni della contestazione, mentre il prof. Paolo Sylos Labini (1920 – 2005) teneva una lezione all’Università, irruppero nell’aula dei manifestanti con schiamazzi e l’obiettivo di impedire che la lezione avesse luogo. Il prof. Sylos Labini, di fronte a questa gratuita sopraffazione, ebbe come reazione quella di prendere i gessetti della lavagna e lanciarli uno a uno verso i manifestanti. Queste note vogliono essere un rievocare quell’episodio e quindi costituire (almeno nelle intenzioni) una reazione al pensiero acritico, al “pensiero unico”,all’ipocrisia di chi cerca di spacciare come scientifici pensieri chein realtà spesso servono solo a dissimulare interessi particolari, alla malafede di chi molte volte mente sapendo di mentire, alla sciatteria scientifica, ecc. ecc.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook