“Micro” pensieri

A forza di pensare e agire “micro” finisce che combini qualcosa di “macro”, senza volerlo. Cioè, il tuo confuso e continuo sbracciare attira l'attenzione di qualcuno che coinvolge qualcuno che aiuta qualcuno che lo dice a qualcuno. Bloggare “micro” è il miglior modo per affrontare serenamente il macro, che interessa tutti e ci travolge con le sue serie e seriose tematiche: il mancato accesso al credito, l’imprenditoria giovanile, l’immigrazione, il merito, le tasse, il lavoro da autoimpiego, l'innovazione...

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook