LINKIESTA CLUB

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, così come il Festival di novembre, i talk, la newsletter e altre ambiziose iniziative editoriali che abbiamo messo in pausa o che stiamo riprogettando a causa dell’epidemia di coronavirus.

In questo momento, l’urgenza è dare una mano agli ospedali, ai malati, alle famiglie, ai lavoratori, alle imprese, all’Italia. Qui ci sono oltre duemila possibili sottoscrizioni a favore di enti e associazioni impegnati in prima linea contro il virus.

Siamo orgogliosi dell’informazione che stiamo fornendo e delle idee che facciamo circolare, così come dell’aver convinto sei milioni di persone a leggere i nostri articoli dell’ultimo mese.

Prima del virus, avevamo studiato un piano di sviluppo ambizioso e innovativo, ma il progetto al momento è sospeso. Ci vorrà tempo, ci riusciremo.

Un piccolo giornale d’opinione è un antivirale necessario in una società adulta. 

Se credi che Linkiesta sia uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano a migliorare la qualità e la quantità dei nostri contenuti online e offline, entrando nel club degli amici de Linkiesta.

Entra nel Club per leggere in anteprima alcuni articoli e per contribuire all’organizzazione delle attività giornalistiche e culturali de Linkiesta.

Qui sotto ci sono tutte le modalità per farlo. 

Grazie,

Christian Rocca

Sostienici

Gli amici del Club hanno diritto:

  • a partecipare alle iniziative live de Linkiesta, quando riprenderanno;
  • a partecipare agli incontri su piattaforma digitale;
  • a leggere in anteprima alcuni articoli del giorno dopo (il servizio entrerà in funzione tra qualche giorno);

I sostenitori e i benefattori del Club hanno diritto:

  • a partecipare, con posti riservati, alle iniziative live de Linkiesta, quando riprenderanno;
  • a partecipare agli incontri su piattaforma digitale e a interloquire con gli ospiti;
  • a leggere in anteprima alcuni articoli del giorno dopo (il servizio entrerà in funzione tra qualche giorno);
  • a ricevere la newsletter delle 7 del mattino via whatsapp del direttore Christian Rocca.