Ritorno al futuro torna al cinema

Solo stasera nelle sale

Oggi, 23 ottobre 2013, Nexo Digital riporta nei cinema il secondo episodio di Ritorno al futuro, quello in cui Marty (Micheal J. Fox) e Doc (Christopher Lloyd) viaggiano nel futuro per salvare il figlio di Marty e Jennifer. L’anno scorso Nexo riportò al cinema il primo episodio della saga e, nel 2014, arriverà anche il terzo. Il film è proiettato in tutta Italia, sul sito di Nexo c’è la lista delle sale.

Tra l’altro, il film torna al cinema esattamente a metà tra due date importanti: Marty e Doc partono da Hill Valley il 26 ottobre del 1985, 28 anni fa. E arrivano nel futuro il 21 ottobre del 2015, tra due anni.

La trilogia diretta da Robert Zemeckis ha lasciato il segno nell’immaginario collettivo, è diventata un mito al pari di serie come Guerre Stellari o Indiana Jones e ha catalizzato storie, progetti e tributi da parte degli appassionati, aziende e autori.

Le Air Mag, le scarpe autoallaccianti, esistono. Più o meno
Nel secondo episodio di Ritorno al futuro compaiono una quantità di prodotti che ancora aspettiamo, dal volopattino alla giacca che si auto-asciuga e auto-adatta. Nel 2011 Nike, in collaborazione con la Micheal J. Fox Foundation, ne ha trasformato uno in realtà: le Nike Air Mag, le scarpe che Marty indossa appena arrivato nel futuro. 1500 paia sono state messe in vendita su eBay, e i proventi sono andati tutti a sostegno della ricerca sul parkinson. Qualche paio si trova ancora, ma preparatevi a spendere almeno 1500 dollari. E, no, non si autoallacciano. Però si illuminano.

Qui sotto il video usato per lanciare il progetto:

{C}{C}{C}

 https://www.youtube.com/embed/qU-okJIgafg/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Il primo Marty McFly, quando non era Micheal J. Fox
Micheal J. Fox non è stato il primo attore a interpretare Marty McFly. Prima di lui c’era Eric Stoltz. Ma Robert Zemeckis, dopo tre intere settimane di lavoro, ha deciso che Stoltz non era giusto per il ruolo e ha convinto la produzione a permettergli di rigirare le scene con un nuovo attore, Micheal J. Fox appunto. Alcuni secondi di girato con Stoltz sono stati pubblicati nell’edizione speciale del blu-ray di Ritorno al futuro. È lo stesso film che conosciamo a memoria, ma al contempo è completamente diverso.

{C}{C}{C}

 https://www.youtube.com/embed/_wudNasQbv0/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Una piccola chicca: nell’universo alternativo della serie televisiva Fringe, la storia è andata diversamente. E in una puntata si può chiaramente vedere un cartellone pubblicitario del primo Ritorno al Futuro con protagonista proprio Eric Stoltz.

{C}{C}{C}

 https://www.youtube.com/embed/ScYGqRsHQ7s/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

È oggi che si ritorna al futuro?
Negli ultimi anni, in date più o meno casuali, hanno iniziano a circolare sui social network delle immagini taroccate del film in cui si dice che oggi il giorno in cui Marty e Doc arrivano nel futuro. Per fortuna c’è Is today the Day Marty McFly arrives when he travels to the future?  (Traduzione: È oggi il giorno in cui Marty Mcfly arriva quando viaggia verso il futuro?), un sito nato con un unico scopo: ricordarvi la data giusta: il 21 ottobre 2015. Aggiungetela a Google Calendar, impostate un promemoria e non se ne parli più.

Le location del film, riviste oggi
Il blogger e fotografo Steve Hall nel 2007 è partito per un giro dela California alla ricerca delle location in cui sono stati girati i film di Ritorno al futuro. Qui sotto il Twin Pines Mall, dove la DeLorean viaggia per la prima volta nel tempo e dove i libici cerano di riprendersi il plutonio rubato da Doc. Sul sito di Steve Hall, tutti gli scatti del suo viaggio.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta