Il teaser della prima serie tv di Guillermo del Toro

Il teaser della prima serie tv di Guillermo del Toro

Nel 2009, solo qualche anno dopo il successo del suo Labirinto del fauno e di Hellboy, il regista Guillermo del Toro pubblica il suo primo romanzo: The Strain. Pubblicare un libro non era esattamente un sogno per del Toro: The Strain era nato come una serie televisiva ma, dopo grosse difficoltà nel trovare i fondi necessari per portarla avanti, il regista decise di seguire il consiglio del suo agente e trasformare la storia che aveva in mente in un libro.

Ci vogliono quattro anni di tempo, due seguiti di The Strain e un adattamento a fumetti ma nel novembre del 2013 l’idea originale di Del Toro finalmente si avvera. FX, il canale che manda in onda Louie e che quest’anno ha già creato quel piccolo gioiello di Fargo, decide di produrre la serie tv di The Strain e ordina una prima stagione di 13 episodi. Per ora si sa che Del Toro scriverà e dirigerà il primo episodio, mentre lo showrunner della serie sarà Carlton Cuse, uno dei due dietro a Lost. La trama, secondo FX, dovrebbe essere più o meno questa:
 

Un thriller che racconta la storia del Dottor. Ephraim Goodweather, il capo del Centro per il controllo delle malattie della città di New York. Lui e il suo team sono chiamati a investigare una misteriosa epidemia che porta i segni di un antico ceppo di vampirismo. Mentre l’epidemia si diffonde, Ephriam, il suo team e una manciata di normali newyorchesi, si trovano a combattere una guerra in cui è in gioco il destino dell’umanità.

The Strain inizierà su FX il prossimo 17 luglio ed è appena stato pubblicato un brevissimo teaser trailer.

 https://www.youtube.com/embed/0g3EBNgfWCU/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Lo scorso gennaio, FX aveva già pubblicato un vaghissimo teaser della serie, in cui si vedeva solo un’eclissi sopra New York e si diceva solo «he is here», è arrivato.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta