Tutti gli incidenti aerei dal 1928 a oggi

Tutti gli incidenti aerei dal 1928 a oggi

Apparentemente, il 2014 è stato un brutto anno per volare. L’8 marzo 2014, l’aereo 370 della Malaysia Airlines è sparito dai radar mentre era in volo sopra il Mar Cinese Meridionale. Il 17 luglio è Malaysia Airlines Flight 17 è stato abbattuto sopra l’Ucraina mentre era in volo da Amsterdam a Kuala Lumpur. Lo stesso mese, il 24, l’aereo Air Algérie 5017 è caduto mentre volava sopra il Mali. E il 28 dicembre, il volo QZ8501 della AsiaAirlines è precipitato mentre volava da Surabaya a Singapore.

Eppure, eppure, se escludiamo il numero di morti, il 2014 è stato il miglior anno di sempre per l’aviazione moderna. L’anno in cui ci sono stati meno incidenti aerei da quando il volo è diventato un fenomeno di massa: solamente 111 negli ultimi 12 mesi. Ce lo dicono i dati del Bureau of Aircraft Accidents Archives (BAAA-ACRO), un’associazione nata a Ginevra nel 1990 che si occupa di dati e informazioni sugli incidenti aerei.

Per quanto riguarda i morti, il 2013 è stato secondo il BAAA-ACRO l’anno migliore dal dopoguerra. Mentre il 2014, soprattutto per colpa dei quattro disastrosi incidenti già citati, ha visto un picco con 1320 (ammesso che, ma ormai le speranze che le cose vadano diversamente sono poche, tutti i passeggeri e l’equipaggio del QZ8501 di AsiaAirlines siano morti nell’incidente).

Il numero di incidenti aerei dal 1928 a oggi

Nota: i numeri del 2015 sono aggiornati al 24 marzo 2015

Il numero di morti per incidenti aerei dal 1928 a oggi

Nota: i numeri del 2015 sono aggiornati al 24 marzo 2015

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta