Da Favara a Grottole: come far rinascere i luoghi rurali con la tecnologia

Oggi non è più necessario per sopravvivere spostarsi nelle grandi città, possiamo rimanere in contatto con il mondo intero ovunque ci troviamo. E le emozioni e i sentimenti che risiedono nei piccoli borghi possono essere di ispirazione per lo sviluppo di nuovi progetti e idee

Negli ultimi anni in Italia, ma anche in altri contesti mondiali, stiamo assistendo a uno spopolamento delle zone rurali. Le persone hanno abbandonato la natura, attratti dalla forte immagine della città, simbolo di ricchezza e di opportunità, e stanno progressivamente perdendo le loro conoscenze in campo agricolo e artigianale per diventare individui nelle città e trovare posto all’interno di un meccanismo più grande.

Oggi non è più necessario per sopravvivere spostarsi nelle grandi città, possiamo rimanere in contatto con il mondo intero ovunque ci troviamo.

Continua a leggere su Centodieci

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter