Un taglio al populismoPiù Europa crea un chat bot che spiega perché si deve votare No

Uno strumento informatico che risponde in modo preciso e chiaro alle domande sul referendum, fornendo dati e motivazioni

Slogan semplici per problemi difficili. È la formula, facile, di populisti e sovranisti. E lo si vede anche in occasione del referendum per il taglio dei parlamentari. Come fa notare – tra gli altri – anche PiùEuropa, la propaganda sul tema è inarrestabile: per il Movimento Cinque Stelle la riforma aumenta l’efficienza del Parlamento e taglia i costi della politica.

Non è così. Al contrario: in un Paese afflitto da un sistema elettorale controverso, una operazione di questo tipo – brusca, unitaria, non inserita in un contesto di riforme più sensato – penalizza i cittadini.

Chi volesse saperne di più, anche per munirsi di fronte alle bugie dei populisti, ha a disposizione un nuovo strumento: il chat bot di Più Europa.

Del resto, si tratta di uno dei partiti più attivi sui Social Media: durante la quarantena ha introdotto, con una live giornaliera, discussioni sui temi di attualità con possibili soluzioni, privilegiando ospiti capaci e competenti.

Questo nuovo dispositivo, creato a Silvia Sapora, attivista e programmatrice con un MSc in AI conseguito presso l’Imperial College di Londra, e Oliviero Iurcovich, Tesoriere del gruppo Londra e consulente nel settore IT, in collaborazione con gli altri gruppi esteri di Più Europa (con un grazie speciale ad Anita Bernacchia e agli attivisti di Più Europa in Europa) permette un dialogo più fruttuoso, capillare e informativo.

Soprattutto, è adeguato al contesto storico e al tema da trattare. Il quale, va detto, non è facile da comprendere in tutte le sue sfaccettature.

Per questo motivo si è scelta la strada del software: il chat bot, con cui si può comunicare alla loro pagina Facebook (basta un messaggio su Messenger) è progettato per interagire in maniera automatica in una conversazione con un essere umano, risponde alle domande con risposte precise e definite e fornisce i dati corretti su tutti gli aspetti della questione (a cominciare dal tanto decantato risparmio, che sarebbe limitatissimo).

Soprattutto, può interagire con più persone in contemporanea, compito che per i rappresentanti di Più Europa, determinati ma purtroppo pochi, sarebbe impossibile. Ma che, vista l’imminenza del voto, diventa sempre più prezioso.

Chi volesse scaricarlo per installarlo sulle pagine Facebook di cui è admin, lo troverà qui