Camillo di Christian RoccaLargo Fochetti in tutto il suo splendore

Avete letto oggi la paginata di intervista di Massimo Giannini a Max D’Alema. Bene:
PD: D’ALEMA, IO CANDIDATO A SEGRETERIA? OPINIONE DI GIANNINI NON MIA NON HO PARLATO CON ‘REPUBBLICA’, E’ UN COLLAGE DI VECCHIE DICHIARAZIONI Roma, 10 giu. (Adnkronos) – "Scrivete pure: non ho parlato con Massimo Giannini, ne’ ho rilasciato alcuna dichiarazione. Scrivetelo pure". Massimo D’Alema risponde cosi’ ai cronisti sulla pagina che oggi ‘Repubblica’, a firma di Massimo Giannini, dedica ad alcune riflessioni del presidente di ‘Italianieuropei’ sulla tornata elettorale e sul congresso del Pd, compresa la ‘tentazione’ di correre per la segreteria del partito. D’Alema ribadisce di non aver parlato con il vicedirettore di ‘Repubblica’: "Non ho rilasciato alcun commento sul voto". Ma ci sono sui virgolettati in cui dice che le elezioni sono andate male, fanno notare i cronisti. "Non sono mie valutazioni, ma di Giannini -risponde D’Alema- e sono peraltro fondate. Secondo voi si puo’ forse dire che le elezioni sono andate bene?". Il presidente di ‘Italianieuropei’ aggiunge che, parte delle dichiarazioni che gli vengono attribuite nell’articolo, risalgono a tempo fa: "Un mese fa Giannini ha partecipato con me a un dibattito, ho visto che prendeva degli appunti". E quindi ripete: "Ognuno esprime le sue opinioni, ma non sono le mie". (Mon/Col/Adnkronos) 10-GIU-09 17:03 NNNN
(Cerazade, questa mattina, aveva titolato profeticamente: "Come Repubblica crea il suo segretario del PD")

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter