Radical CafePerché non l’arrestate?

Il 18 giugno la deputata radicale Rita Bernardini, durante una conferenza stampa alla Camera dei Deputati, ha piantato alcuni semi di canapa indica (mariujana) in tre vasetti, cosciente del fatto, ...

Il 18 giugno la deputata radicale Rita Bernardini, durante una conferenza stampa alla Camera dei Deputati, ha piantato alcuni semi di canapa indica (mariujana) in tre vasetti, cosciente del fatto, lo ha detto lei stessa,

che il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti inizia ‘con la posa dei semi’ e le sanzioni massime vanno da 6 a 20 anni di reclusione, con multe da 26mila a 260mila euro.

Da quel giorno la deputata ha spostato i vasi incriminati sul terrazzo di casa sua documentando giorno dopo giorno su Facebook lo stato di crescita delle piante.

Quasi sicuramente se io avessi fatto la stessa cosa avrei passato qualche giorno in cella, mi avrebbero tolto la patente, avrei un processo in corso, etc. etc.

Una domanda alle forze dell’ordine romane: perché non l’arrestate?

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta