Napoli pulita in cinque giorni. De Magistris è già un rap

Napoli pulita in cinque giorni. De Magistris è già un rap

«Se tutto va come deve andare tra 4-5 giorni Napoli è completamente pulita». Una frase tramutatasi in un boomerang per Luigi de Magistris: il sindaco di Napoli sull’emergenza rifiuti fa il primo passo falso sul fronte della comunicazione. I cinque giorni promessi per ripulire la città sono serviti a poco e ora, nonostante le colpe non siano imputabili esclusivamente a Palazzo San Giacomo, sul web oltre agli “incazzatos” che parlano di «sabotaggio del piano de Magistris» e da Facebook si sono trasferiti in piazza, sotto la Prefettura, iniziano a fioccare anche gli sfottò. Come il Giggino rap.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta