Un nuovo disco dei Pink Floyd?

Un nuovo disco dei Pink Floyd?

Il 5 luglio, Polly Samson, la moglie del chitarrista David Gilmour, ha scritto su Twitter una cosa che i fan dei Pink Floyd aspettavano da tempo: «tra l’altro: il disco dei Pink Floyd che esce a ottobre si chiamerà The Endless River. Sarà basato sulle sessioni del 1994, è il canto del cigno di Rick Wright ed è molto bello».

Poco dopo, Durga McBroom-Hudson, una cantante che ha spesso collaborato con i Pink Floyd, ha confermato la notizia, ripubblicando una foto con lei e David Gilmour che aveva già postato su Instagram e commentando: «ricordate questa foto? Non è quello che pensavate che fosse […] Sì, c’è un nuovo album dei Pink Floyd in uscita e ci sono anche io».

The Endless River sarà il primo disco dei Pink Floyd da 20 anni a questa parte. L’ultimo, The Division Bell, era uscito nel 1994 e molti pensavano che non ce ne sarebbero stati altri. La band, ovviamente, non sarà al completo. Uno dei fondatori dei Pink Floyd, Roger Waters, ha abbandonato il gruppo nel 1985, lasciando una band composta dal chitarrista David Gilmour, dal bassista Guy Pratt, dal batterista Nick Mason e dal tastierista Richard Wright. Mason e Wright hanno fondato insieme a Waters e Syd Barret i Pink Floyd nel 1965 mentre gli altri sono membri della band che si sono aggiunti successivamente. Wright è morto nel 2008, ma a quanto ha detto la moglie di Gilmour, nel nuovo disco si sentirà comunque molto il suo lavoro.

I Pink Floyd si sono riuniti un’ultima volta in una formazione al completo, Roger Waters compreso, nel 2005 per un concerto speciale di beneficenza al Live 8. E anche se da allora si è sentito parlare spesso di reunion e di nuovi tour, nulla si era mai concretizzato.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta