David Lynch non farà la terza stagione di “Twin Peaks”

David Lynch non farà la terza stagione di “Twin Peaks”

Il regista David Lynch ha annunciato su Twitter che non lavorerà più alla terza stagione della serie tv Twin Peaks, annunciata per il giugno del 2016. Lynch ha scritto di aver abbandonato il progetto perché, dopo un anno e quattro mesi di negoziazioni, Showtime (il canale televisivo che manderà in onda la serie) non gli ha offerto abbastanza soldi per «scrivere la sceneggiatura nel modo che la voleva scrivere».

Lynch ha detto che il progetto di fare una terza stagione di Twin Peaksnon è sfumato, ma che lui non ne farà parte e che ha iniziato a chiamare gli attori coinvolti — come Kyle MacLachlan che doveva tornare nei panni dell’agente speciale Dale Cooper. Stando a un comunicato stampa di Showtime, il co-creatore insieme a Lynch di Twin Peaks Mark Frost è ancora al lavoro sul progetto.

L’annuncio di Lynch, va detto, potrebbe essere una tattica per negoziare con Showtime e mostrare alla rete via cavo che non avrebbe più il sostegno dei fan senza il coinvolgimento del regista nella realizzazione della serie. Ma, per ora, le parole di Lynch rimangono e il sogno di vedere una terza stagione di Twin Peak di nuovo nelle mani del suo creatore sembra sfumato.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter