Scuola, l’Italia sui banchi

Scuola, l’Italia sui banchi

Riorganizzazione delle docenze, con l’assunzione di 100mila precari e il taglio delle supplenze. Formazione continua degli insegnanti e aumenti di stipendio in base al merito. Sono alcune delle novità del ddl della “buona scuola” di Matteo Renzi, la nuova riforma dell’istruzione. In attesa della annunciata svolta renziana, ecco una fotografia (non proprio felice) della scuola italiana:

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter