Tatuatevi pure, da vecchi non vi pentirete

Tatuatevi pure, da vecchi non vi pentirete

Nessuno riesce mai a farsi un tatuaggio senza sentirsi dire: “Ma quando diventerai vecchio come farai?”. È la classica critica/osservazione, un rimprovero che sottintende un giudizio definitivo: sei una persona immatura. Ebbene, questo video, realizzato da Angie Bird, mostra le storie di anziani con tatuaggi, che rivelano un fatto notevole: non sono pentiti. Anzi.

Si intitola You won’t regret that tattoo, e mette in fila diverse persone che raccontano le storie legate ai propri tatuaggi, spiegano quando, come e perché se li erano fatti. A volte, come ricordo per degli amici scomparsi, per non dimenticare alcuni momenti della loro vita, per esprimere cose che, con le parole, non erano in grado di dire. Tutti erano contenti di esserseli fatti.

Anche questa, in fondo, è una piccola battaglia contro un tenace pregiudizio.