Il futuro della finanza per le Pmi. Cosa c’è oltre la banca?

Il futuro della finanza per le Pmi. Cosa c'è oltre la banca?

Mentre la politica si concentra ancora sullo scarso accesso al credito da parte delle Pmi, fuori dalla banca c’è un mondo ancora inesplorato in cui la tecnologia non si incontra più solo allo sportello – JP Morgan ha più sviluppatori di Google – ma in cui il web porta la finanza anche fuori dalla banca, attraverso molte forme di disintermediazione, come il social lending. Da una parte fenomeni nuovi, veloci e dirompenti, ma dall’altra ancora vecchie abitudini ed alcune lentezze: la Borsa non è ancora entrata in testa alle Pmi, le start up sono prevalentemente finanziate da genitori e parenti di chi le fonda, un’enorme massa di risparmio privato non va ancora verso le imprese, e la banca sempre è vista come unica fonte di sopravvivenza e sviluppo.

Ne parleremo martedì 16 giugno, alle 18.30 presso la redazione LINKIESTA, in via G.B. Morgagni 6 con, Leonardo Etro, professore di Finanza Aziendale – SDA Bocconi, e Carlo Daveri, presidente e AD di DVR Capital. Modera, Fabio Bolognini di LINKER Srl.

Se volete partecipare o mandare domande, scrivete una mail a [email protected]

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter