Buoni propositi per l’estate: imparare a stirare

Buoni propositi per l’estate: imparare a stirare

«In casa fa tutto», pausa. «Tranne stirare, ovviamente». Quante volte avete sentito questa frase, anche di fronte a mariti-compagni-fidanzati modello? È strano. Col tempo, il maschio-di-casa ha sviluppato la capacità di lavare i piatti (o di riempire la lavastoviglie), di stendere il bucato, persino di rifare il letto. L’asse da stiro, invece, rimane tabù, anche per i maschi più fissati col fai-da-te. Curioso, visto che il principale indumento da stirare, le camicie, sono proprio il capo che più gli appartiene. Non svilisce la virilità, non più di quanto scrostare pentole di fronte a un lavandino. Ed è pure un attività che si può fare guardando una partita alla televisione. Perché, allora?

Probabilmente, perché  non l’ha mai fatto. Nessuno gli ha insegnato come fare. E, soprattutto, nessuno gli ha mai detto quanto stirare possa essere un’attività piacevole e appagante. Noi a Linkiesta crediamo molto in questa battaglia di parità di genere, soprattutto d’estate, tempo di buoni propositi e con un po’ di tempo a disposizione per imparare a fare cose nuove. In un video – che potete trovare qui  – Mark Debord, giornalista di Business Insider, autodefinitosi iron enthusiast, insegna come stirare una camicia alla perfezione e sembra divertirsi un mondo. Ma esistono su You Tube altri video tutorial ancora più dettagliati. Particolare non irrilevante: ha anche una camicia stirata alla perfezione. Perchè no, allora? Non è mai troppo tardi, in fondo.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter