FoodIl vino green dell’Azienda Agrobiologica San Giovanni

Tra le incantevoli colline del Piceno, un’azienda che utilizza metodi di coltivazione rigorosamente biologici e produce vini pluripremiati

Tra le incantevoli colline del Piceno, a pochi chilometri dal borgo medievale di Offida, i 30 ettari di vigneti dell’Azienda Agrobiologica San Giovanni non passano inosservati.

Il terreno argilloso della zona, così come il microclima temperato sia d’inverno che d’estate, sono condizioni ideali per la viticultura – e non è un caso che proprio quest’area delle Marche sia considerata la migliore per la produzione di uve di eccellente qualità.

Tuttavia, nella consapevolezza crescente che non basta avere a disposizione le migliori risorse per dare vita a qualcosa di veramente speciale, l’Azienda San Giovanni ha scelto di raccogliere e portare avanti la lunga tradizione familiare alle sue spalle utilizzando metodi di coltivazione rigorosamente biologici, nel completo rispetto di ciò che la terra ha da offrire, e in totale sinergia con l’ambiente.

Il rispetto dell’ecosistema agricolo, garantito dalla messa al bando di concimi chimici e altre sostanze di sintesi, oltre che da pratiche agronomiche naturali, ha una serie di effetti benefici a cascata sia per quanto riguarda la fertilità del suolo – che viene preservata e spesso aumentata – che per quanto riguarda i prodotti, privi di residui tossici e con un grande quantitativo di nutrienti.

Proprio questi aspetti sono i pilastri centrali della filosofia agricola e vinicola dell’Azienda Agrobiologica San Giovanni, caratterizzata da uno sforzo costante per migliorare di anno in anno la qualità dei propri vini rappresentativi delle tipiche varietà di uve della zona: Passerina, Pecorino, Trebbiano, Montepulciano e San Giovese. E il miglioramento si vede.

L’impegno che l’azienda ha profuso negli anni nello sviluppare in modo sano e duraturo le potenzialità di una terra fantastica come quella marchigiana è stato ampiamente ripagato da una selezione di vini dal sapore eccezionale, insigniti di numerosi premi (come quello di Lisbona nella XIV edizione del concorso enologico internazionale “Selezione del Sindaco”) e certificati dal 2014 con il marchio “Qualità Vegetariana e Vegana” del CSQA quale Ente Certificatore.

Una tale certificazione incorona di fatto il vino dell’Azienda Agrobiologica San Giovanni come vero e proprio vino greenottenuto sostituendo all’impiego di prodotti di origine animale, normalmente usati nell’enologia, solo componenti di origine vegetale. Una scelta, quella vegan, che è di fatto in continuità con la passione e l’impegno dimostrati dall’azienda per promuovere un’alimentazione salutare e sostenibile.

Curiosi di sorseggiare uno dei vini vegan dell’azienda San Giovanni? Foodscovery ve ne offre una selezione tra cui potrete scegliere un corposo rosso come Zeii, delizioso Montepulciano “ibridato” con una piccola quantità di uve Cabernet Sauvignon, un biancotipico del Piceno come Kiara, prodotto esclusivamente con uve Pecorino, oppure lebollicine del Marta Brut, spumante dai sentori floreali e fruttati ricavato da uve autoctone qualità Passerina.

Le possibilità di scelta non mancano e la qualità è garantita. I segreti del vino green dell’Azienda Agrobiologica San Giovanni sono tutti alla luce del sole e cominciano con unagrande passione per il vino, unita al rispetto per la terra e per le risorse grazie a cui questo prodotto da centinaia di anni continua a stupire ancora oggi.