Modelleria Brambilla, nuovo accordo con la Bmw per crescere in Cina

Modelleria Brambilla, nuovo accordo con la Bmw per crescere in Cina

Il nome Modelleria Brambilla, con sede a Correggio (Reggio Emilia), potrebbe far pensare all’aziendina italiana per eccellenza. Ma si sarebbe decisamente fuori strada: con un valore della produzione che a fine 2014 è stato di 16,5 milioni di euro, +30% rispetto all’anno precedente, la società sta assumendo tutte le caratteristiche di una multinazionale tascabile. Il settore è quello della componentistica di precisione per le società automobilistiche. L’ultimo colpo è stata una commessa con Bmw Brilliance Automotive, una joint-venture tra la casa automobilistica di Monaco Bmw AG e Brilliance China Automotive Holdings, con sede a Shenyang.

Il contratto, la cui consegna è prevista in due fasi entro agosto 2016, ha un valore di circa 1,4 milioni di euro e riguarda la fornitura di attrezzature per la produzione dei basamenti per motori 3 e 4 cilindri, la cui fusione è prevista in loco. 

A luglio era stata la volta di un’altra commessa della Bmw, in quel caso per lo stabilimento di Landshut, in Germania. Il contratto, del valore di circa mezzo milione di euro, ha riguardato la produzione di stampi per una testata 4 cilindri. Tra gli altri clienti della società di Correggio figurano Ferrari, Volkswagen, GM, Ford e Chrysler.

Modelleria Brambilla ha realizzato nel 2014 un valore della produzione pari a 16,5 milioni di euro, +30% rispetto al 2013

Modelleria Brambilla ha realizzato nel 2014 un valore della produzione pari a 16,5 milioni di euro, +30% rispetto al 2013, generata da tutti i principali mercati di riferimento (Italia 25%, Europa 45% e America 25%). L’Ebitda è stato pari 2 milioni di euro, +48% rispetto al 2013. La società dal dicembre 2014 è quotata sul listino Aim di Borsa Italiana, dedicato alle piccole e medie imprese. 

La quotazione ha anche dato la liquidità necessaria per effettuare investimenti, in Italia e all’estero. Il 30 gennaio 2015 Modelleria Brambilla ha annunciato la costituzione di “Brambilla India Private Ltd”, joint venture paritetica con la società indiana Continental Engines Ltd (Baxi Group), con sede a New Delhi. Nel maggio di quest’anno ha invece comunicato di avere acquisito una nuova area di 2.500 metri quadri da destinarsi alla produzione, adiacente agli stabilimenti produttivi di Correggio. Si tratta di un raddoppio rispetto all’area di produzione attuale. 

La quotazione ha anche dato la liquidità necessaria per effettuare investimenti, in Italia e all’estero

L’aumento della capacità produttiva – spiega una nota di Integrae Sim – riguarda sia le lavorazioni meccaniche sia quelle del reparto montaggio, mentre saranno esternalizzate le attività a minor valore aggiunto. Integrae Sim, alla luce della nuova commessa con Mmw Brilliance Automotive, ha rivisto al rialzo le stime sul fatturato ed Ebitda per il 2016. Le stime della società di società di intermediazione mobiliare sono di un Gagr (tasso annuo medio di crescita) 2014-2018 dei ricavi pari all’8,2% e di un Cagr 2014-2018. dell’Ebitda pari al 20,5 per cento

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta