Sono a favore delle 7 sorelle, e rubo energia in modo equo e solidale

«Come presidente di seggio al referendum che si terrà presto mi comporterò così. All'entrata del seggio dirò a chi si reca a votare: "Ma lasci perdere, vada a farsi una bella passeggiata e si prenda un gelato, ecco le do 5 euro"»

Come uomo senza dimora sono sempre stato per i combustibili fossili. Già da bambino mi vantavo di essere a favore delle sette sorelle. Per queste mie idee sono stato espulso da tutti i cabaret comunisti di Milano. Il mio sogno è quello di scrivere per la rivista “Oil” dell’Eni.
Essendo un convinto sostenitore del petrolio e del nucleare non dovrei far fatica a seguire la linea editoriale. Basta Vandana Shiva, Carlin Petrini, Al Gore e balle varie. Ecco perché seguo tutte le lezioni del prof Battaglia dell’Università di Modena. Questo docente prima veniva invitato da Lilli Gruber e da altri talk, Adesso l’hanno tagliato fuori perché mangia tutto Ogm.

Abitando a 10 km dalla centrale termonucleare di Caorso devo dire che il custode a volte ci fa entrare per prendere i leprotti che scappano al suo interno. Le trappole le mettiamo dentro al recinto. Non sono eleganti, però noi bracconieri che lavoro andiamo a fare a 52 anni?
Di notte con la barca per esempio andiamo a pescare i pesci siluro sotto il reattore nucleare (riva sinistra del Po). Qui l’acqua di raffreddamento dell’impianto esce più calda. Il siluro preferisce quella temperatura. Per noi è uguale: fiocinarlo lì o alla foce del Ticino è uguale.

Come presidente di seggio al referendum che si terrà presto mi comporterò così. All’entrata del seggio dirò a chi si reca a votare: «Ma lasci perdere, vada a farsi una bella passeggiata e si prenda un gelato, ecco le do 5 euro»

Come presidente di seggio al referendum che si terrà presto mi comporterò così. All’entrata del seggio dirò a chi si reca a votare: «Ma lasci perdere, vada a farsi una bella passeggiata e si prenda un gelato, ecco le do 5 euro». Non penso di offendere nessuno. E come reato il fatto non sussiste.
Piuttosto che quel quesito lì un bel referendum sarebbe: “Volete nella vostra città delle stanze del buco, dove i drogati vanno a drogarsi i allegria?” La risposta è sì 95%.

Anche le auto elettriche sono una bella cazzata. Anche perché la batteria una volta esaurita è un attimo buttarla in un bosco per cui inquina peggio. Piuttosto tagliamo più alberi ché possiamo fare le biomasse e scherzare i climatologi comunisti (e miliardari). Per quanto riguarda il resto sono d’accordo con Forza Udc Italia su tutto. Anche sposarci tra uomini.
Per quanto riguarda i poteri del governo direi di lasciarli così. Anzi di aumentarli. Sono anche per intercettare i telefoni a Travaglio e a Gomez. Però NO! Non vorrei offendere.

Per quanto riguarda i pannelli solari a noi ladri notturni nelle villette a schiera non danno fastidio. Anzi se si ha più tempo è un attimo smontarli e rubare anche quelli.

Alla fine di questo articolo molto bello e completo cosa dire ancora? Che chi scava nel parco Adda Sud e buca l’oleodotto per ciulare il gasolio fa male. Però se ha più di 50 anni che lavoro va a fare? Ormai non ti prende più nessuno. Poi noi rubiamo in modo equo e solidale. Più di 2 quintali di nafta a notte non portiamo via. Per una multinazionale ben strutturata non è questo che incide sul bilancio.

Finita la III media il primo lavoro che ho fatto è spaccare i protoni per Carlo Rubbia. Come lavoro era facile. Ti metteva lì una cesta di protoni, tu li buttavi per terra e si spaccavano in 2 positroni e lepidotteri (detti volgarmente neutrini). I positroni li mettevi da parte, i lepidotteri dovevi distruggerli. A me dispiaceva per cui li vendevo agli agricoltori per la lotta biologica. Soltanto che i lepidotteri (derivati dai protoni) non avevano insetti competitori in campagna e in breve hanno spazzato via le api (oltre al resto). E’ stato il danno dell’ambiente più potente che si ricordi. Io da stupido mi sono vantato al bar per cui mi hanno spedito al riformatorio. Qui abbiamo fatto un’evasione di massa. Ci siamo resi latitanti, status che mantengo tutt’ora. Pur essendo presidente di seggio elettorale.

Ps. Un saluto agli illusi che pensano si possa tornare indietro a scrivere con il pennino. Io per esempio scrivo con inchiostro biologico che è estratto dalla radice di un dattero. Per cui è giusto usare il dattero non per alimentarsi ma per fare il toner del mio fax.