Come andare in pensione e vivere felici

Per ritrovarci con un tenore di vita decente, quando andremo in pensione, dobbiamo porci ora alcune domande. Per esempio: “Voglio provare ad andare in pensione in anticipo?”

Come noto i pensionati di domani, specialmente coloro il cui assegno sarà calcolato interamente con il sistema contributivo, potranno smettere di lavorare più tardi dei pensionati di ieri e riceveranno un assegno mensile più basso. Per queste ragioni, chi non vuole ritrovarsi a rivedere il proprio stile di vita in maniera significativa deve avere un po’ di lungimiranza.

Per capire quanto servirà per integrare l’assegno pagato dall’Inps prima di tutto bisogna calibrare le proprie aspettative con la propria situazione attuale. Un buon punto di partenza è quello di scoprire il proprio tasso di sostituzione, ovvero la differenza tra l’ultimo stipendio e l’assegno pensionistico.

Una volta definita la base è il momento di porti delle domande importanti: “Ho necessità o voglia di affrontare qualche spesa extra?”, “Voglio provare ad andare in pensione in anticipo?”, “Avrò delle persone a carico?” e soprattutto: “Dove trovo tutti questi soldi?”.

(…)

Continua a leggere su Moneyfarm

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter