Come mantenere un figlio fuori sede all’università

Il costo per vivere un anno da fare un anno studente fuori sede è piuttosto elevato andando da poco meno di 10mia fino a oltre 15mila euro. Meglio cominciare a mettere da parte i soldi con qualche anno di anticipo

TIZIANA FABI / AFP

In Italia ogni anno ci sono più di 600.000 i giovani che lasciano la propria città per andare all’università. L’esperienza dello studio fuori sede può essere estremamente formativa, non solo sotto l’aspetto accademico. Ma ha un costo elevato: ogni anno si spendono da poco meno di 10mila fino a oltre 15mila euro. Il costo va naturalmente moltiplicato per i diversi anni di corso.

C’è la possibilità di fare delle economie e risparmiare su alcune voci. Rispetto alle simulazioni nelle tabelle qui sotto, si può optare per un alloggio più economico o fare economia sulla dotazione giornaliera. È poi possibile ricevere una borsa di studio. C’è la possibilità che lo studente contribuisca alla spesa almeno parzialmente attraverso un lavoro part-time. Il conto finale potrebbe però essere anche più salato rispetto alla nostra previsione.

In ogni caso, se si hanno dei figli ancora lontani dall’università, va tenuto a mente che la pianificazione potrebbe essere fondamentale per accantonare la somma giusta. Se si hanno ancora molti anni per organizzarsi, bisogna però considerare l’effetto dell’inflazione. Il costo per sostenersi all’università da qui a 10 anni andrà sicuramente ad aumentare. Per questo, se non si vuole fare perdere di valore ai propri risparmi, è consigliabile cominciare a considerare di farli fruttare tramite un investimento.

Continua a leggere su Moneyfarm




L’Università resta comunque un investimento che vale la pena sostenere. I laureati guadagnano in media il 42% in più di coloro che sono sprovvisti di titolo, con percentuali di impiego più alte

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta