Liberi dalle imposteTax Freedom Day, il 4 giugno saremo liberi dalle imposte

Il 4 giugno sarà il giorno dell’anno in cui smetteremmo di pagare le tasse se anticipassimo allo Stato tutte le imposte. Dopo quella data iniziamo a guadagnare per noi. Una festa amara perché cade molto più in là rispetto alla maggioranza dei Paesi europei per colpa dell'alta pressione fiscale

Pixabay License

Il Tax Freedom Day è il giorno della liberazione fiscale: il momento dell’anno in cui smetteremmo di pagare le tasse se anticipassimo allo Stato tutte le imposte. In altre parole, tutto quello che abbiamo guadagnato fino al 4 giugno servirà a pagare le imposte 2019. Dopo quella data iniziamo a guadagnare per noi stessi. In Italia il Tax Freedom Day è una festa ancor più amara che altrove, cade infatti molto più in là rispetto alla maggior parte dei Paesi europei, dove la pressione fiscale è inferiore. Purtroppo quest’anno cade anche leggermente oltre la data in cui si era “celebrato’ l’anno scorso (il 2 giugno). Per capire davvero le proporzioni numeriche, come è il caso dell’ammontare delle tasse rispetto al proprio stipendio, il nostro cervello ha bisogno di visualizzarle: una cosa, infatti, è pensare di aver pagato il 40% di tasse, un’altra cosa è ricordare gli ultimi sei mesi di lavoro e capire che tutto ciò che si è guadagnato è destinato a quello.

Scopri di più su Moneyfarm

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta