Camillo di Christian RoccaLa seconda telefonata

Oggi c’è grande risalto per la telefonata di Obama a Berlusconi. Ma in realtà è la seconda. La prima è stata l’8 novembre, subito dopo l’elezione. Eppure Repubblica, oggi, mette in dubbio con la rubrica di Sebastiano Messina che Obama abbia chiamato Berlusconi. Scrive Messina che "ma una telefonata a Berlusconi non l’aveva mai fatta". Leggere Repubblica dell’8 novembre, per vedere che non è vero. Messina, invece, s’è fatto convincere dagli articoli del suo stesso giornale secondo cui la gaffe del Cav sull’abbronzato abbia scatenato chissà quali ritorsioni. La verità è che non se la sono filata, in America. Messina, inoltre, dubita che sia stato Obama a chiamare, ma evidentemente non sa che queste sono telefonate obamiane di risposta agli auguri per l’insediamento fatte dai vari leader mondiali.
Il Giornale, invece, scrive che la lettera di Obama a Veltroni era  una di quelle fotocopia ai leader d’opposizione in giro per il mondo.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter