Camillo di Christian RoccaMi d'avanza un voto

I miei amici sanno che avevo deciso di votare PD alle prossime europee, malgrado il PD, e che avrei voluto farlo per due motivi:
1) la maggioranza c’è, ma manca un’opposizione. Una qualsiasi. Anche quella ridicola di Franceschini;
2) la velinocrazia e tutto il resto, come ha spiegato per bene e per prima, prima ancora di Veronica B., la mia amica Sofia Ventura.
Ecco. Oggi ho cambiato idea. Le ultime imbarazzanti performance di Franceschini, alimentate dal ciarpame travestito da giornalismo d’inchiesta (Gino o’ boss, la moglie del fratello della mamma di Noemi, Topo Gigio e il Leone della Metro Goldwin Mayer) mi hanno fatto tornare alla posizione di partenza: non voterò.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter