Un pugno di moscheLand grabbing – che?

Il termine “land grab” - o: rapina delle terre - si riferisce ad "acquisizioni di terre effettuate: • violando i diritti umani, e in particolare i diritti delle donne, • ignorando il principio del...

Il termine “land grab” – o: rapina delle terre – si riferisce ad “acquisizioni di terre effettuate:

• violando i diritti umani, e in particolare i diritti delle donne,

• ignorando il principio del consenso “libero, preventivo e informato” delle comunità che utilizzano quella terra, in particolare dei popoli indigeni,

• ignorando l’impatto sociale, economico e ambientale derivante dall’accordo, e l’impatto sulle relazioni di genere,

• evitando la conclusione di contratti trasparenti, contenenti impegni chiari e vincolanti sugli impieghi e sulla ripartizione dei benefici,

• evitando la partecipazione democratica, il controllo indipendente e la partecipazione informata delle comunità che utilizzano la terra”.

[Definizione adottata dalla “International Land Coalition” (ILC) a Tirana, Albania, il 26 maggio 2011 http://www.landcoalition.org/about-us/aom2011/tirana-declaration]

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020