Chi parla maleLe parole sono importanti, chi parla male pensa male e vive male

Così scrive Nanni Moretti in un autografo che i miei amici gli hanno chiesto per me.Non è che sono snob e non volevo incontrarti, ma capiscimi, Nanni. Uno come me, cresciuto a Michele Apicella è no...

Così scrive Nanni Moretti in un autografo che i miei amici gli hanno chiesto per me.

Non è che sono snob e non volevo incontrarti, ma capiscimi, Nanni. Uno come me, cresciuto a Michele Apicella è normale che poi si chiede: «Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?». E poi di cosa avremmo parlato? Di politica? E ti avrei chiesto perché dopo i girotondi hai mollato tutto. Di cinema? Lasciamo perdere.

Dunque per ringraziarti (dell’autografo e di tutto il resto) ti dedico il titolo di questo blog, liberamente ispirato ad una delle battute più conosciute e inflazionate di “Palombella Rossa”.
Direbbe Elton John: i hope you don’t mind that I put down in words. Così se ci rivediamo saprò cosa dirti senza essere banale

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020