La Nota Politica dei VentenniNanni Moretti lo aveva detto 10 anni fa: con questi dirigenti la sinistra non vincerà mai!

Nanni Moretti lo aveva già previsto 10 anni fa. Era il 2 febbraio del 2002, quando, in Piazza Navona a Roma, gridava che con questa classe dirigente i Ds, oggi Pd, non avrebbero vinto mai. Era il 2...

Nanni Moretti lo aveva già previsto 10 anni fa. Era il 2 febbraio del 2002, quando, in Piazza Navona a Roma, gridava che con questa classe dirigente i Ds, oggi Pd, non avrebbero vinto mai.

Era il 2 febbraio 2002, ieri. Era il 12 febbraio 2012, oggi. Inquietante coincidenza di numeri.

In dieci anni nulla è cambiato e il centro sinistra continua a perdere.

Il Pd perde le primarie a Genova e spreca l’ennesima occasione per fare autocritica ed interrogarsi sui motivi della sconfitta. Una continua sconfitta.

Dopo Bari,Napoli,Cagliari passando per Milano, le primarie dimostrano di essere un colpo mortale per il partito.

Il Pd, con esse, sperimenta la debolezza dei suoi candidati e ancor peggio la mancanza di idee e proposte vincenti. Non c’è programma nè progetto, ma ieri a Genova solo lacrime e sproloqui. Umiltà no.

Un partito incapace di trovare unità e costruire un programma vincente da alternativa di governo. Che non sa ancora cosa vuol fare da grande, al bivio tra le lusinghe del centrismo moderato di Casini e la linea massimalista e provocatoria del duo Sel-Idv.

A genova non si è consumata la tragedia, ma l’ennesima occasione sprecata per ripensare strutture, uomini e idee.

E Nanni Moretti questo già lo sapeva…

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta