Laboratorio SiciliaCuffaro chiede un permesso di 24 ore e viene applaudito dai suoi paesani

Totò Cuffaro, ex presidente della Regione Siciliana, condannato in terzo grado a sette anni per favoreggiamento aggravato di Cosa Nostra, torna a nella "sua" Raffadali, e trova i suoi "paesani" ad ...

Totò Cuffaro, ex presidente della Regione Siciliana, condannato in terzo grado a sette anni per favoreggiamento aggravato di Cosa Nostra, torna a nella “sua” Raffadali, e trova i suoi “paesani” ad applaudirlo.

Cuffaro, in carcere a Rebibia dal febbraio del 2011, ha ricevuto un permesso di 24 ore per visitare l’anziano padre. Domattina tornerà nuovamente a Rebibbia, dove continuerà a scontare la pena. Ecco il video/reportage pubblicato dal quotidiano online Livesicilia.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta