Mekong WaveDalla Thailandia: ve lo immaginate uno spot elettorale in Italia con queste immagini?

In questi giorni si tiene a Bangkok il rush finale della campagna elettorale che si chiuderà con l'elezione del nuovo governatore di Bangkok. Tra i candidati, Pongsapat Pongcharoen, vice commissari...

In questi giorni si tiene a Bangkok il rush finale della campagna elettorale che si chiuderà con l’elezione del nuovo governatore di Bangkok.

Tra i candidati, Pongsapat Pongcharoen, vice commissario generale della Royal Thai Police. Un politico in divisa per intenderci. Ma non e’ questa la notizia, ne’ che sia membro del Pheu Thai Party (PTP), partito fondato nel 2008 sulle ceneri dell’ormai disciolto Thai Rak Thai dell’ex premier in esilio Thaksin Shinawatra. Che poi prometta di abbassare costi e tasse, beh, questo rientra nel gioco ogni partito e in particolare del PTP.

Quel che sorprende, invece, e’ che il poliziotto si rivolge a tutti. Ma proprio a tutti, transgender compresi. Non bisogna parlare il Thai per capire la forza di queste immagini. Certo se qualcuno ci traducesse anche lo spot sarebbe meglio. In attesa di questo regalo, vi lascio con questa domanda. Ve lo immaginate uno spot elettorale in Italia con queste immagini?

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta