Laboratorio SiciliaScarpinato è il nuovo Procuratore Generale di Palermo

È Roberto Scarpinato il nuovo Procuratore Generale di Palermo. La nomina da parte del plenum del Csm è arrivata dopo il monito del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ad accelerare la co...

È Roberto Scarpinato il nuovo Procuratore Generale di Palermo. La nomina da parte del plenum del Csm è arrivata dopo il monito del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ad accelerare la copertura dei vertici degli uffici giudiziari.

Scarpinato, fino ad oggi Procuratore Generale della Corte di Appello di Caltanissetta, di origine nissene, magistrato dal ’77, fece parte del pool antimafia di Palermo collaborando con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Nella sua carriera si è occupato della requisitoria al processo dell’assassinio politico-mafioso del presidente della Regione Piersanti Mattarella, di Pio La Torre, segretario regionale del P.C.I., di Michele Reina, segretario provinciale della D.C. e di Carlo Alberto Dalla Chiesa, prefetto di Palermo. Recentemente a Caltanissetta il suo impegno è stato sulla revisione del processo Borsellino, dopo le dichiarazioni del pentito Gaspare Spatuzza.

@GiuseppeFalci

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta